You are currently browsing the tag archive for the ‘socialnetwork’ tag.

avartars_avatar sp_avatar portrait_avatar Doll Maker

Crea Avatar Permette di creare avatar sempilci e colorati. Le combinazioni non sono però moltissime e c’è qualche complicazione nel salvataggio. Nulla di insormontabile.
Se avate un mac, composta l’immagine, usate mela+shift+4 per selezionare la porzione di schermo che desiderate.
Con un pc invece…
– Copiate la schermata intera pigiando Ctrl+Stamp (Stamp sta in genere in alto a destra nella tastiera, accanto a F12). NB. Non c’è nessun feed back. L’immagine viene memorizzata senza che appaiano messaggi o ci siano suoni.
– Aprire un programma di fotoritocco, copiare l’immagine con Ctrl+V, ridimensionarla e salvarla possibilmente in formato jpg (in gif non viene bene).
– Tutto ciò si può fare con Paint:
Aprite Paint (Start > Programmi > Accessori > Paint)
Premete Ctrl+V
Evidenziate la zona desiderata
Copiate con Ctrl+C
Aprite un nuovo documento con Ctrl+N
Incollate l’immgine in alto a sinistra (Ctrl+V)
Ritagliate la pagina spostando l’angolo in basso a destra (il puntatore si trasforma in una doppia freccina se lo passate sopra al minuscolo quadratino nero che c’è nell’angolo. Una volta che è trasformato, tenendo premuto il mouse è possibile ridimensionare l’area)

Crea Avatar

South Park studio permette di creare facilmente avatar nello stile del noto cartone animato “South Park”

SP Studio
Portrait, illustration Maker permette di creare un avatar a mezzobusto combinando una vasta scelta di elementi. Il procedimento è molto semplice, tranne nella modalità di selezione del colore di occhi e capelli, va infatti inserito il codice del colore. Quello di default è il castano. Ve ne suggerisco alcuni da copiare nella casellina corrispondente della sezione “coloration”:

Capelli

biondo: #d3bd00
nero:#000000
rosso: #d30000

Occhi
verdi: #168600
neri: #000000
celesti: #00f6ff
blu: #0018ff

E per salvare? In “allignament” potete scegliere il formato, gif, jpg, png. Poi cliccate sull’anteprima e vi propone automaticamente di scaricarla.

Portraits

eLouai’s Candybar Doll Maker 3 sarebbe un “dress up game”, la versione tecnologica di Gira la Moda, ma è adatto anche per creare avatar fashion e brilluccicosi. La scelta, organizzata solo per macrocategorie e colori, è persino disorientante. E’ possibile salvare l’immagine realizzata in vari formati ed anche come codice html.

Eluai-doll-maker

Tutte queste applicazioni in rete si prestano anche a realizzare semplici ritratti degli amici o di personaggi noti.

Questi sono i miei compagni di corso…

La classe di Teorie dalla Comunicazione

Questi alcuni personaggi del manga Nana, di Ai Yazawa:

doll-nana-ozRendoll-hachiTakumi

e se non vi basta potete anche simpsonizzarvi…                                Io Simpson style

Nuova versione (non c’è proprio tutto ma è aggiornata e più ordinata).

N.B. questo post è molto lungo, ma presenta capitoletti più o meno autonomi. Dopo l’introduzione potete saltare all’argomento che più vi interessa.

A marzo 2009, Facebook ha cambiato in parte interfaccia (aspetto e organizzazione), ma mi sembra che grossomodo le istruzioni tornino sempre. Se trovate delle incongruenze, segnalatemele che aggiorno l’articolo!

> io indico un modo di fare certe cose, ma ci sono altri percorsi… forse più brevi…

Adesso Facebook ce l’hanno tutti. Evitare di iscriversi è “asociale”.
E, tutto sommato, Facebook mi piace.
PERO’ da quando sono iscritta ci sono state non poche occasioni in cui mi son chiesta chi me l’ha fatto fare???
Parto da un assunto personale, che, in Facebook il divertimento sia direttamente proporzionale agli inconvenienti.
E gli inconvenienti appartengono principalmente a due categorie:

– problemi relativi alla “fuga di notizie” (il famoso problema della privacy).

– problemi relativi all’ingresso incontrollato di notizie (invasione di notizie).

Posto che una persona particolarmente gelosa della propria privacy NON DEVE ASSOLUTAMENTE ISCRIVERSI*, bisogna dire che ci sono delle impostazioni che permettono di “limitare i danni”.

[*se siete paranoici oltre a non iscrivervi dovete controllare periodicamente che nessuno si sia iscritto a vostro nome. Ho visto account con foto e dati personali precisissimi creati all’insaputa del soggetto in questione!]

Visto che avere un proprio account su Facebook è facilissimo, ma saper usare il proprio account è un casino… In attesa che mettano un po’ d’ordine vi scrivo qualche “trucchetto”. A qualcuno più scafato sembreranno banalità, ma per me sono state piccole conquiste 😉

^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^

PRIVACY

– Informazioni di profilo:
Nella banca blu in alto notate, accanto al vostro nome utente, la scritta “impostazioni” cliccatela senza preoccuparvi del sottomenu. Vedrete una finestra con con una voce Privacy ed una simpatica scrittina blu “gestisci”. Cliccate sul “gestisci” corrispondente a Privacy. Partiamo dal Profilo. Da qui potete scegliere cosa far vedere a chi. Le scelte principali sono “le mie reti e i miei amici”, “amici di amici” e “solo amici”. Riflettete sul fatto che se accettate che l’informazione venga vista dagli amici di amici consentirete a tantissima gente di vederle (pensate all’effetto esponenziale: ho dieci amici e ognuno di loro ha 10 amici… e sicuramente i numeri saliranno rapidamente). La cosa ganza, ma meno evidente, è la voce “personalizza” dove potete segnalare un singolo contatto o un gruppo di contatti impedendo loro di vedere certe informazioni. Non c’è il dettaglio che vorrei, ma è già molto.

impostazioni in Fb

– Album e foto

I tag nelle foto:
Notate che in Impostazioni> privacy > profilo c’è la voce “foto in cui sono taggato”. I tag sulle foto possono essere simpaticissimi o antipaticissimi. Se un tuo contatto ti tagga in una foto (cioè dice che sei in quella foto) questa apparirà automaticamente anche sul tuo profilo e i tuoi amici, anche se non sono amici di quella persona, potranno vederla. Nulla vieta agli amici buontemponi di taggare foto imbarazzanti. Magari, però, voi avete tra i contatti vostro padre o il vostro capo. In questo caso, oltre a minacciare i vostri amici di gambizzarli, potete decidere di impedire a padre e capo di visualizzare le foto in cui siete taggati (idem per i video).
Alternativa meno drastica è monitorare costantemente il proprio profilo e se appare una foto indesiderata aprirla e togliere il singolo tag (appaiono sotto alla foto ed il vostro avrà una piccola x accanto. Quella x permette di cancellarlo).
Verrà rimosso solo il tag. La foto rimarrà comunque nel profilo del vostro contatto e tutti i suoi contatti (e quelli che avete in comune) potranno vederla. Se volete che sia rimossa dovete chiedere a chi ha messo la foto di toglierla.

Le foto che mettete voi:
Valutate accuratamente quali foto mettere online. Facebook poi vi darà la possibilità di inserire le foto in album e di decidere a chi mostrare un album e a chi no. Stranamente questa impostazione non si raggiunge dalle impostazioni ma da applicazioni>foto. Entrate nella home. Nella colonna a destra ci sono le applicazioni. Tra le applicazioni ci sono le foto. Entrate nella pagina delle foto e notate il piccolo menu in alto FOTO, le mie foto, foto con me (che sono quelle coi tag!), aiuto. Entrate in “le mie foto”. Anche qui, notate il piccolo menu col numero dei vostri album, i commenti alle mie foto, Privacy album. Entrate nella pagina Privacy album. Le scelte sono “le mie reti e i miei amici”, “amici di amici”  “solo amici” e “personalizza”. “personalizza” permette di autorizzare a vedere un certo album solo determinate persone.

– “Cazzeggiare” di soppiatto (o almeno provarci):
Facebook offre una gran quantità di applicazioni fatte apposta per perdere tempo. Poi però ha una gran voglia di dire a tutti che invece di lavorare-studiare-farelepulizie stavate giocando a tetris. Ebbene, entrate in applicazioni (dalla colonna a destra della home o dall’icona in basso a sinistra) e selezionate Modifica.immagine-3

La pagina che vi si apre vi permetterà di modificare le impostazioni di ogni singola applicazione (oltre che di cancellarle). Potete facilmente impedire all’applicazione di pubblicare notizie nella coronologia.

– Non farsi trovare su Facebook:
E’ possibile bloccare un utente registrato a facebook. Basta andare nel menu “impostazioni” che trovate nella barra blu in alto, e scegliere poi “impostazioni sulla privacy”. In fondo compare un riquadro con la scritta “blocca persone”, basta digitare lì il nome dell’utente che si desidera bloccare. Fb proporrà la lista degli utenti registrati con quel nome e così si potrà scegliere quello che si desidera realmente bloccare.
Come avverte lo stesso Facebook in quella sede:
La persona che hai bloccato non potrà più trovarti su Facebook, vedere il tuo profilo o interagire con te tramite altri canali di Facebook (ad esempio la bacheca o i poke). Eventuali elementi condivisi con la persona bloccata (ad esempio gli amici o la situazione sentimentale) non saranno più disponibili. Bloccando una persona non si bloccano anche eventuali comunicazioni e interazioni tramite applicazioni di terzi e tale azione non viene estesa ad altre aree di Internet.

Rimane impossibile bloccare una persona prima della sua iscrizione a facebook perché non ci sarebbe modo di risolvere i casi di omonimia. Forse prima o poi sarà possibile bloccare gli utenti che tramite il loro indirizzo email, ma non ora e poi non sarebbe un sistema sicuro al 100%… oggi non è affatto detto che una persona abbia un unico indirizzo email e non è possibile sapere con quale deciderà di iscriversi.

NOTA BENE: anche se si è bloccato un certo contatto su facebook questi potrà ancora vedere che su Facebook ci siete consultando un elenco di ricerca pubblico (es. Google) a meno che non abbiate scelto di non essere indicizzati.

Nascondere il proprio profilo Fb ai motori di ricerca pubblici:
Andate in Impostazioni > privacy > ricerca e deselezionate l’ultima casellina in basso.
(solo che non ha effetto subito. Io mi sono deselezionata da un paio di mesi e vengo ancora indicizzata come “iscritta a Facebook)…

INVASIONE DI NOTIZIE

– Casella email inondata di notifiche. Come evitarlo?
Il mio consiglio è quello di registrarsi con un account secondario, dedicato alle iscrizioni che rischiano di causare spam (non ce l’avete??? cosa aspettate a farlo???).

Tuttavia, se ci tenete che tutti conoscano il vostro indirizzo email, fornitelo pure. Se non bazzicate le impostazioni, però, sarete avvisati di ogni minima cosa che venga fatta su Fb dai vostri contatti. “Tizio ha fatto il test per scoprire che Puffo è” “Caio ha superato il proprio record a Word Challange” etc. Poveri voi.

Andate alle ipostazioni dal menu in alto a destra (fascia blu). Cliccate su “impostazioni” senza preoccuparvi dei sotto menu.

Impostazioni>notifiche. Da questa schermata dite NO a tutte le domande. Salvate le modifiche. Non temete, gli avvisi continueranno ad arrivarvi sulla pagina di Facebook. Non perderete informazioni!

Nonostante questo, continuerà ad arrivarvi un certo numero di email, ma più sopportabile.

– Basta notifiche inutili! Anche sul profilo!!!
Parlo di quelle notifiche che vengono segnalate in basso a destra, in un box a espansione segnalato dall’icona a forma di cartello. Se avete molte applicazioni è probabile che vi arrivino molte e molte notifiche. Per esempio la Pet Society informa gentilmente di ogni visita che il proprio pet riceve. Ecco.
Se pensate di poterne fare a meno… Scegliete dalla barra blu in alto “POSTA” e poi “NOTIFICHE” e, nella colonna a destra, depennate le applicazioni di cui non volete visualizzare le notifiche. Non temete che si cancellino. Per cancellarle dovete seguire tutta un’altra procedura che passa dalla privacy…

– Di lui/lei non voglio sapere nulla!
Capita, per motivi di quieto vivere, di “dover” accettare amicizie inopportune. Può essere fastidioso o anche doloroso essere continuamente informati su cosa fanno Tizia e Caio. Non è possibile evitare al 100% di avere notizie di un contatto. La limitazione è sempre vincolara alla presenza di notizie alternative da mostrare. Perciò se tra 2 amici ne odiate uno, siete spacciati. Ma se odiate uno dei vostri 110 contatti bastano pochi passaggi e sarete a posto.
***Dalla home assicuratevi di essere nell’etichetta “notizie”, scorrete fino in fondo alla pagina. Dopo l’ultima notizia vedrete  “opzioni notizie”. Entrateci e potrete decidere di avere più spesso notize di certe persone e meno di altre. Inoltre potrete anche dichiarare che vi interessano più le foto che le note… insomma, una selezione sul tipo di contenuto.

*** questo è un po’ cambiato nel “nuovo facebook” a marzo 2009. Sempre dalla home, accanto a ciascuna notizia adesso, se ci passate sopra il puntatore, compare un quadretto con una x. Un clik e le notizie di quell’amico smetteranno di comparire. E se ci si sbaglia? Scorrere la colonna delle notizie fino in fondo e scegliete “visualizza amici nascosti”. Da lì potete riabilitare gli amici finiti in lista nera.

Vi avverto che se il vostro “nemico” è amico di molti altri vostri amici non avete modo di evitare di vedere le interazioni tra loro. Rassegnatevi.

EXTRA
bufale su facebook

Ebbene sì. Come se non bastassero i gruppi ca**ata, in Facebook come per email girano notizie fasulle e mezze truffe. In genere sono gruppi che offrono qulche servizio in cambio della segnalazione del gruppo stesso a tot amici. Spesso questi gruppi disattivano la bacheca. Alcuni esempi sono:
EKKO COME VEDERE LE FOTO DI TUTTI GLI UTENTI (ANKE NN AMICI)!VERO LINK!!”
Facebook chat: PER SPIARE LE CONVERSAZIONI PRIVATE DEI TUOI CONTATTI!!!
DAI UN SOTTOFONDO MUSICALE AL TUO FACEBOOK!! LEGGI QUI!!
FAI UNA BUONA AZIONE CON FACEBOOK, GRATIS! ATTENZIONE !!
NUOVO VIRUS (VIRALE) SU FACEBOOK!! ECCO COME DIFENDERCI !!
FacebookTWO: Finalmente la nuova versione GRATIS!!!
Scopri chi salva le tue foto da facebook
VEDI A QUALE CELEBRITA’ SOMIGLI! GRATIS
Scopri Ki e Per quanto Tempo Guarda Le TUE FOTO su Facebook! LEGGI COME!
Guadagna con Facebook SCOPRI CHI SALVA LE TUE FOTO DA FACEBOOK!!
Hai antenati illustri o di nobile casato?
Scoprilo gratis L’ ALBERO GENEALOGICO
TROVA IL TUO SOSIA SU FACEBOOK!
GRATIS VEDI A QUALE CELEBRITA’ SOMIGLI! GRATIS (effettivamente c’è un programma per fare questa cosa ed è gratis -salvo registrarsi-ma coi gruppi di facebook non c’entra http://www.myheritage.it/)
FACEBOOK VIP ECCO COME METTERE COLORE E STILE AL TUO FACEBOOK, ECCO IL LINK!
SCOPRI I LEGAMI DI PARENTELA SU FACEBOOK INTERNATIONAL
VISUALIZZA IL PROFILO DI CHIUNQUE SU FACEBOOK (ANCHE NON-AMICI)

Per una lista aggiornata visitate il gruppo Bufala Bill. Cercate di non diffondere gruppi bufala. E’ quantomeno fastidioso.

Idem per le catene di Sant’Antonio/bufala. Il sito che svela quali sono le cause reali e quali fittizie e truffaldine è il Disinformatico.

Prima di inoltrare, verificate la bontà di quanto state diffondendo 😉
^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^^._.^a

Chattare con Facebook? Anche offline? segnalo un articolo interessante.

Flickr è un social network dedicato alla condivisione di fotografie.

Perché sceglierlo per condividere le proprie foto di feste ed eventi tra amici?
– è gratis
– è facile
– consente alta risoluzione (quindi chi scarica le foto potrà poi stamparle in modo decente)
– consente di decidere chi può accedere alle foto e chi no
– l’interfaccia è carina

Crearsi un account è gratuito e consente di caricare 200 foto (un tot di megabite al mese).
Oltre le 200 foto potete ancora caricare quante foto volete, solo che via via le prime diventeranno inaccessibili (non vengono cancellate. Potrete rivederle passando all’account a pagamento – che ha un costo molto ragionevole).

L’account gratuito permette inoltre di creare tre “set”, album tematici.

Le foto possono essere caricate a risoluzione piena il che rende Flicker un mezzo ottimo per condividere le foto di un certo evento con gli amici. Questi, infatti, potranno vederle, sceglierle, scaricarle e stamparle.

COME SI FA?

Andate su http://www.flickr.com/. Il pulsante “crea il tuo account” è molto evidente in alto a destra. Vi chiederà di creare un account yahoo o di eseguire il login, se lo avete. Create l’account (gratis) e loggatevi.

Vi consiglio caldamente di scaricare il Flickr Uploader che vi viene proposto, anche se sarebbe possibile caricare le foto direttamente dal computer. Con l’uploader è molto più facile e veloce e dalle preferenze potrete decidere se e quanto ridimensionare interi gruppi di immagini.

flicker uploader icona

uploader

Un’altra cosa che potete decidere è se le foto saranno pubbliche o private o visibili solo per amici e familiari.
Che vuol dire?
Le foto pubbliche cono disponibili a tutti gli utenti del web.
Quelle per amici e familiari sono disponibili per gli utenti di flicker che decidete di segnalare come tali (devono, perciò, avere un account) e per coloro a cui manderete un apposito link.
Quelle private sono disponibili solo per coloro a cui manderete un apposito link.

Per creare questo misterioso link però dovete creare un set.

E’ FACILE.

C’è il menù ORGANIZZA. Cliccateci, senza preoccuparvi della freccettina. Vedrete questo:

organizer

Selezionate la seconda linguetta “set e raccolte”. Poi vedrete in alto a sinistra la scritta “Crea una nuova raccolta o un nuovo set”. Cliccate sulla parola “set”. Poi trascinate le anteprime delle foto che volete dove c’è l’eloquente scritta “Trascina qui gli elementi…”

Date al set un nome, una descrizione e salvate.

Poi tornate al vostro album principale… “il tuo album”, in alto a destra.

Vedrete il set sulla destra. Cliccateci.

un set

Un set aperto

In alto a destra vedete le voci “slideshow” e “condividi”. Scegliete “condividi”.

immagine-101

Scegliete la modalità che preferite e spedite il link (o “Pass Ospite”) solo alle persone che volete che vedano le foto… per esempio gli altri presenti all’evento.

Ovviamente vi risparmiate un sacco di fatica se le vostre foto sono pubbliche (basterà inviare ai vostri amici il link della pagina, senza creare set o passare da “condividi”).

Però, magari, non volete che tutti tutti tutti vedano quelle foto. Magari avete una reputazione da rispettare e le vostre foto mentre ballate sui tavoli preferite mostrarle solo agli amici che quella sera ballavano sul tavolo con voi. Oppure tra i vostri soggetti ce n’è uno che NON VUOLE ASSOLUTAMENTE vedersi su internet (la sua volontà va assolutamente rispettata!).

Questo è un modo per aggirare il problema. L’effetto è lo stesso (+o-) che passarsi le foto su cd o penna usb, ma per farlo con quei mezzi è necessario vedersi… cosa non sempre possibile in tempi brevi.

Se non volete pagare (sono poco più di 10€ all’anno) avrete solo 3 set: potrete crearli, diffondere il Pass, aspettare che i vostri amici abbiano scaricato le foto… poi li cancellate e ne create di nuovi.

Così, se visitate il mio album http://www.flickr.com/photos/10087008@N07/ vedrete foto più o meno serie, foto che raffigurano paesaggi, animali, cose, personaggi pubblici o me stessa (ultimamente però sgarro e pubblico anche foto di amici). Non vedrete le foto della cena di ieri coi miei neo amici del corso di laurea… a meno che non abbiate ricevuto il link apposito.

Se non vi piace Flickr ci sarebbe anche Picasa, legato a Google, che offre un servizio simile. Ma l’interfaccia mi piace meno…

E’ un po’ che ho voglia di scrivere qualcosa su Facebook. Ed in questo poco tempo parlarne è diventato ‘banale’. Credo che siamo tutti un po’ frastornati dal boom che ha avuto luogo in pochi mesi.

Io ho creato l’account verso luglio. Facebook faceva già parlare di sé ma non così tanto come adesso.
Pur dando fondo alla memoria di una vita, ero riuscita a rintracciare appena 5-6 persone conosciute. Adesso credo di avere tra gli ‘amici’ un buon 70% delle persone che conosco (più 5 o 6 contatti di persone che non ho mai incontrato).

Non credo serva a nessuno una lunga dissertazione su cos’è facebook (ne caso potete fare quello che ho fatto io, scorrere la wikipedia o la pagina del corso relativa ai social network).

Facebook è un social network e quindi è pensato per creare una rete di contatti.
La descrizione che ne do basandomi sull’esperienza è quella di un insieme di schede personali più o meno approfondite.

Ecco quel che potrei dire a qualcuno che mi chiedesse consiglio se iscriversi o meno: perché no?

Certo però che rischia di prendere la mano ed ai pro si accostano i contro.

Il problema principala è la privacy.
Facebook è naturamente portato a ‘violarla’ perché nasce proprio per condividere informazioni su di sé (o, se non nasce per questo, lo fa comunque).

C’è chi fornisce un nome falso ma questo (parere mio) infrange la principale regola del gioco… che è quella di rintracciare e lasciarsi rintracciare.

E’ possibile non mettere una foto nel profilo (o metterci un avatar), ma il meccanismo dei tag nelle foto (per tanti aspetti simpaticissimo) tende a vanificare il tentativo di nascodere la propria immagine (se un amico carica una foto ‘con te’ e segnala che sei in quella foto, tale foto compare automaticamente anche nel tuo profilo e sarà visibile anche ai tuoi amici).

E’ difficile, per quanto non del tutto impossibile, stabilire diversi livelli di informazione per i diversi gruppi di amici. Fare qualcosa di nascosto, con centinaia di fbf, diventa piuttosto rischioso! Le fughe di notizie sono più che in agguato! Es. dico a qualcuno “stasera ho la febbre, non esco” per uscire con qualcun altro… e se l’altra persona il giorno dopo mi scrive in bacheca “che sbronza s’è presa ieri!”?

Poi ci sono gli incidenti diplomatici da evitare: “non avevo nessuna voglia di aggiungere LEI tra i miei amici, ma se non l’avessi fatto si sarebbe notato e sarei passato male”. Una volta che qualcuno è tra i tuoi fbf non è facile NON averne notizia. Ma immaginate la situazione di avere tra i contatti un recente ex, per il quale si soffre ancora, ed assistere agli aggiornamenti della sua frase personale mentre è in pieno idillio con una nuova persona?

D’altra parte è bello avere sempre un filo che ti collega a tutte le persone che conosci. Serve a ricordarti che esistono. Per la maggior parte del tempo ci si limita a sapere qualche brandello di quelle centinaia di vite che appena ci sfiorano, ma poi arriva il momento in cui il fatto di essere virtualmente connessi porta a vedersi davvero… feste, eventi e richieste di aiuto.

I Gruppi e gli Eventi sono gli strumenti che amo di più in Facebook. Purtroppo vengono usati un po’ a casaccio, specie i Gruppi (iscrivetevi e scoprete quanti fantastilioni di gruppi molto più che inutili sono stati creati!).

Mi ripropongo di scrivere prossimamente ancora qualche considerazione e fornire ai neofiti qualche consiglio per superare i problemi che ho incontrato io. Ovviamente su web c’è già tutto, ma lo fornirò nella mia personalissima ottica.