You are currently browsing the tag archive for the ‘Messenger’ tag.

avartars_avatar sp_avatar portrait_avatar Doll Maker

Crea Avatar Permette di creare avatar sempilci e colorati. Le combinazioni non sono però moltissime e c’è qualche complicazione nel salvataggio. Nulla di insormontabile.
Se avate un mac, composta l’immagine, usate mela+shift+4 per selezionare la porzione di schermo che desiderate.
Con un pc invece…
– Copiate la schermata intera pigiando Ctrl+Stamp (Stamp sta in genere in alto a destra nella tastiera, accanto a F12). NB. Non c’è nessun feed back. L’immagine viene memorizzata senza che appaiano messaggi o ci siano suoni.
– Aprire un programma di fotoritocco, copiare l’immagine con Ctrl+V, ridimensionarla e salvarla possibilmente in formato jpg (in gif non viene bene).
– Tutto ciò si può fare con Paint:
Aprite Paint (Start > Programmi > Accessori > Paint)
Premete Ctrl+V
Evidenziate la zona desiderata
Copiate con Ctrl+C
Aprite un nuovo documento con Ctrl+N
Incollate l’immgine in alto a sinistra (Ctrl+V)
Ritagliate la pagina spostando l’angolo in basso a destra (il puntatore si trasforma in una doppia freccina se lo passate sopra al minuscolo quadratino nero che c’è nell’angolo. Una volta che è trasformato, tenendo premuto il mouse è possibile ridimensionare l’area)

Crea Avatar

South Park studio permette di creare facilmente avatar nello stile del noto cartone animato “South Park”

SP Studio
Portrait, illustration Maker permette di creare un avatar a mezzobusto combinando una vasta scelta di elementi. Il procedimento è molto semplice, tranne nella modalità di selezione del colore di occhi e capelli, va infatti inserito il codice del colore. Quello di default è il castano. Ve ne suggerisco alcuni da copiare nella casellina corrispondente della sezione “coloration”:

Capelli

biondo: #d3bd00
nero:#000000
rosso: #d30000

Occhi
verdi: #168600
neri: #000000
celesti: #00f6ff
blu: #0018ff

E per salvare? In “allignament” potete scegliere il formato, gif, jpg, png. Poi cliccate sull’anteprima e vi propone automaticamente di scaricarla.

Portraits

eLouai’s Candybar Doll Maker 3 sarebbe un “dress up game”, la versione tecnologica di Gira la Moda, ma è adatto anche per creare avatar fashion e brilluccicosi. La scelta, organizzata solo per macrocategorie e colori, è persino disorientante. E’ possibile salvare l’immagine realizzata in vari formati ed anche come codice html.

Eluai-doll-maker

Tutte queste applicazioni in rete si prestano anche a realizzare semplici ritratti degli amici o di personaggi noti.

Questi sono i miei compagni di corso…

La classe di Teorie dalla Comunicazione

Questi alcuni personaggi del manga Nana, di Ai Yazawa:

doll-nana-ozRendoll-hachiTakumi

e se non vi basta potete anche simpsonizzarvi…                                Io Simpson style

Per il corso di comunicazione online abbiamo tutti dovuto dichiarare i nostri social network di appartenenza.

Visto che intendo specializzarmi in comunicazione e quella online è la mia preferita (a livello di studi, a livello personale preferisco il face to face) qualche tempo fa mi sono dedicata alla sperimentazione di tutti i social network che riuscivo a trovare.
Ce ne sono così tanti che di molti non riesco più a ricordare la funzione (e, spesso, neanche il nome)…
Nella scheda ho segnalato solo quelli che ho frequentato un po’ di più.

Però ho avuto alcuni dubbi su quali fossero realmente SN e quali no.

Facebook è un social network.
Myspace è un social network.

Fin qui nessun dubbio. Credo che questi due rappresentino il social network alla sua massima potenza.

Flicker e Youtube già mi hanno fatto pensare, ma mi sono subito rassicurata trovandoli iscritti in tutte le liste di solcial network del web.
Social Network concentrati su un oggetto specifico (foto il primo, video il secondo, anche se attualmente Flicker ha cominciato a conservare anche video).

Per estenzione anche DeviantArt e Deezer devono essere SN.
D.A. crea reti sulla base della condivisione di contenuti artistici (foto, disegni, piccoli software). Deezer su quella di playlist musicali.

Ai blog in un primo momento non avevo pensato. I blog sono blog… non avevo pensato a definirli altrimenti. In effetti mi torna che vadano nei SN.

Quello che mi sta facendo scervellare è il fatto che il 90% dei miei compagni di corso abbia inserito tra i SN Messenger (immagino MSN Messenger).
Il mio primo istinto è stato “MESSENGER NON E’ UN SOCIAL NETWORK”. Diamine! Non ho mai letto che Messenger sia un SN!

Eppure i “messenger” continuavano a fioccare in quella lista… e sono entrata anche io nel dubbio.

Sono andata a rileggere la pagina del prof sul social networking e ci ho trovato Facebook, Myspace e Flicker e i blog e altro, ma nessun accenno a MSN.

Messenger NON è un social Network.

Perché?

In effetti… mette la gente in comunicazione. PERO’ questo lo facevano anche il telefono e le email. Nessuno ha pensato di inserire telefono ed email nella lista. Perché no, il telefono? Perché consente una comunicazione uno ad uno (se si eccettuano alcuni esperimenti, credo falliti, di chiamate collettive)? Ma le email hanno gli invii multipli e le mailing list. Tengono in contatto anche grandi gruppi. Non sono social network? No.

Insomma, credo che la grande differenza stia nel fatto di palesare o meno la rete.
Nei social network è sempre possibile vedere gli amici degli altri (in un certo senso, bloccare questa possibilità, ove sia previsto, snatura il mezzo) ed anche provare a contattarli.

Messenger non prevede la condivisione degli amici più di quanto la prevedesse il buon vecchio telefono.

Ma la rete è anche più ampia, in quanto, potenzialmente, tutti possono chiedere il contatto a tutti e vale per i blog, vale per Flicker, per Deezer, per DeviantArt etc. Per chiedere un contatto messenger devo conoscere la persona e farmi dare l’indirizzo.

Messenger, in fin dei conti, è solo una forma più evoluta e indipendente della piccola chat al piede della pagina di Faceook. Il social network di cui fa parte sono gli Windows Live Space (benché il collegamento sia molto meno forte e noto che nel caso di Fb).

Quindi, secondo me, Messenger non va iscritto nella lista dei Social Network.

[tutto ciò non l’ho scritto per essere pedante coi miei poveri compagni di corso, ma perché voglio evitare di scrivere un post su PubMed che proprio non mi attira per nulla. Vale lo stesso, vero?]