Il problema del kefir è che andrebbe prodotto a ciclo continuo: ogni 24/30 ore arrivano i vasetti. Se buttate il siero si fa anche presto a finire la quantità derivata da mezzo litro di latte, ma a me ne avanza spesso un po’ (non tutti i giorni ho voglia di berne un vasetto intero…

Così sono a caccia di ricette.

Eccone una che ho provato:

Torta kefir e pesche

Torta kefir e pesche con gelato

Torta kefir e pesche con gelato

– 2 uova

– 1 vasetti di zucchero

– 3 vasetti di farina

– 2 vasetti di latte di kefir

– 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci + una puntina di bicarbonato

– 2 cucchiai di olio di semi

– 3 pesche noci

– 4 cucchiaini di cocco disidratato

Alla maniera americana: mescolate tutti gli ingredienti liquidi, poi tutti quelli solidi, poi unite lentamente i due composti.
In forno ventilato 180° per 30 minuti. Non aprite prima di 20 minuti! Ma poi sorvegliate la cottura perché ogni forno è diverso…
NOTA: le mie pesche erano molto dolci (e così mature che ho scolato e tolto un po’ di succo). Se le vostre sono un po’ aspre mettete più zucchero (la ricetta originale era di mele e prevedeva 2 vasetti di zucchero).

Mentre provo altre ricette ho notato che è molto piacevole usare il kefir per inzupparci biscotti o torte semplici per esempio un plumcake. Oggi ne ho aggiunto un po’ sopra al gelato alla stracciatella. Sono buoni anche i frullati con frutta fresca, specie con frutta dolce (personalmente devo dolcificare molto il kefir o accompagnarlo con qualcosa di dolcissimo, altrimenti non mi piace…)

 

Annunci