Da alcuni mesi mi sto spesso avvalendo dei gruppi d’acquisto online e devo dire che mi sono sempre trovata bene.
Il buono per andare a Mirabilandia due giorni, dormendo a Ravenna, è stato l’acquisto più sostanzioso che abbia fatto e anche il primo con LetsBonus (precedentemente avevo usato Groupon e Groupalia).

Precisamente le condizioni erano queste:

– Il prezzo (49€) è per persona in camera doppia.
– Acquisto minimo 2 ticket.
– Il prezzo include: 1 notte in camera doppia superior con prima colazione + 1 welcome drink + 1 biglietto per Mirabilandia valido per 3 giorni consecutivi.
– Supplemento bambini o terza persona da pagare in hotel (su disponibilità e richiesta).
– Disponibilità: tutti i giorni (date escluse nell’offerta online).
– Chiama per prenotare.
– Validità ticket: fino al 31 ottobre 2011.

Se non erro agosto era escluso dall’offerta, ma il periodo di sfruttabilità era pari all’intera stagione di Mirabilandia: da aprile al 31 ottobre.

L’albergo era l’Hotel Cube di Ravenna.

L’albergo è stato funzionale. All’esterno non è molto diverso dalle fabbriche circostanti. L’interno moderno e pretenzioso (del resto ha quattro stelle). La nostra camera aveva un ampio letto matrimoniale, tv (con alcuni canali sky), aria condizionata, bagno con vasca e phon. Inclusi nel prezzo c’erano un cocktail di benvenuto e la colazione. Il cocktail non siamo riusciti a prenderlo (siamo arrivati alle 11:00 di mattina … non ci stava molto…), ma la colazione era un ricco buffet.
In macchina si arrivava al parco in circa 20/30 minuti.
All’albergo non c’erano problemi di parcheggio, a Mirabilandia (che è una vera e propria località, segnalata come “Mirabilandia” anche dal navigatore satellitare!!!) invece abbiamo dovuto pagare 5€ al giorno.

a sinistra l'Hotel Cube visto da Google Maps

Paesaggio dalla nostra finestra

Il parco come è facile immaginare, è un’enorme macchina spillasoldi.
Noi avevamo già i biglietti, validi per tre giorni. In realtà mi sembra di capire che tutti i biglietti valgono per 3 giorni, o almeno due.
A loro conviene, dato che il guadagno non è fatto solo sul costo del biglietto, quanto sul resto dall’ambaradan:
– il parcheggio (5€ al giorno)
– cibi e bevande (mezzo litro d’acqua non si trova a meno di 1,50… del resto noi siamo abituati a Firenze – e poi, a ben guardare, tutti i numerosissimi bagni del parco avevano un paio di cannelle d’acqua potabile).
– alcune attrazioni specifiche a gettoni (tutti i videogame e quei giochi dove vinci un pupazzo colpendo un bersaglio, ma anche il privilegio di inzuppare gli altri avventori del parco con appositi cannoncini ad acqua).
– gli impermeabili (alcune attrazioni ti inzuppano pesantemente, tanto che vale la pena di portarsi il costume).
– le cabine asciugatrici (per il motivo sopradetto)… 5 minuti di vento caldo a 2€!
– i V pass che consentono prenotare il posto e saltare la fila pagando 15€ in più.
– le foto (6€ a foto o 15 per tre foto… es. la foto sulle montagne russe).

Oltretutto c’è un tranello: per entrare il secondo giorno non basta avere il biglietto con scritto che vale 2 (o 3) giorni. E’ necessario un braccialetto che va ritirato in un apposito stand nel parco… Lo stand apre solo a certi orari e se ci vai all’ora di chiusura rischi una fila di ore. Grazie al cielo avevamo chiesto informazioni per tempo e siamo andati a prendere i braccialetti quando lo stand era appena aperto, con poca fila. Probabilmente qualcuno esce senza prendere il braccialetto, o perché se ne scorda, o perché non ha tempo di fare tanta fila.

In ogni caso: noi ci siamo divertiti un sacco e grazie al gruppo d’acquisto non abbiamo speso troppo. Devo dire di essere felicissima di essere andata il venerdì… il sabato c’erano già code molto più lunghe!

Annunci