UNA STORIA ALLUCINANTE

Questa storia è sempre stata allucinante
Tu fuggivi, ti inseguivo strenuamente
Non volevi farmi male per davvero
Eri il fiume che scorre sotto il deserto

Mi correvi tra le braccia sorridente
Mi baciavi, ti abbracciavo, ero contento
Mi giravo, eri sparita come vento e poi
Poi… poi… tornavi da me.

Ma stavolta
Io non ti posso più aspettare
Perché è andata così?
Sei andata là
Da dove non si può tornare
Perché è andata così?

Il nostro è stato un gioco un po’ malato
Mi prendevi, mi lasciavi consumato
Io vivevo per averti accanto almeno un po’
E tu questo lo sapevi bene

Lo sapevi che i tuoi baci erano aria
Mi lasciavi ad annaspare senza fiato
Poi apparivi, mi salvavi e poi da capo
Ma così ti amavo io.

Ma stavolta
Non c’è più niente da aspettare
Perché è andata così?
Adesso sei là
E là ci dovrai restare
Perché è andata così?

Ora nel silenzio
Pesa troppo l’assenza
E tu non sarai più insieme a me

Per la tua presenza
Per mia penitenza
Presto sarò lì dove sei tu

Ti ho rinchiusa là
Da dove non si può scappare
Perché è andata così?
Aspettami ed io ti raggiungerò
Doveva andare così.

Il respiro si inceppa
Il cuore rallenta
La vita si stacca ormai da me

Mi manca la luce
E cerco il tuo volto
Ma tu non ci sei più

Olivia –

Running from everything di @ly$ in wonderland (su Flickr) - http://www.flickr.com/photos/alysinwonderland/2646336512/

Running from everything di @ly$ in wonderland (su Flickr)

Questa, al momento, è l’ultima canzone che ho scritto.
La base musicale piena di phatos mi ha suggerito un tema di amore e morte e così ho voluto osare un po’.

Non ho ancora sentito come viene (mentre le altre sì!!! !!! Sono bellissime ❤), ma a me piace particolarmente!

Per chi non l’avesse capito, parla di un omicidio seguito dal suicidio dell’assassino. Un bel po’ drammatico, ma… beh… mi è venuta così…

Annunci