Questo sì che è un caso interessante!
Gruppi Facebook camaleonte, che nel giro di una notta trasformano i sostenitori del made in Italy o dei terremotati Abruzzesi (che beffa!) in sostenitori di Silvio Berlusconi.

Ora… per carità, s’è beccato un Duomo sui denti e la violenza è sempre deprecabile. Ma chi voleva sostenere i terremotati all’addiaccio e senza lavoro da un anno, probabilmente voleva sostenere i terremotati all’addiaccio e senza lavoro e se avesse voluto sostenere il premier avrebbe agevolmente scovato/fondato un gruppo ad hoc.

Insomma una nuova formula per deviare Facebook, con cui ancora non mi ero confrontata. Per inciso mi chiedo a che serva. Farà anche scena vedere un gruppo di sostenitori sorgere dal nulla con 300 iscritti, ma poi la notizia si spande e chi nel gruppo non ci vuole stare ne esce e non è che l’essere iscritto lo renderà automaticamente un cittadino devoto.

Che fare? Boh… controllare bene i propri gruppi, intanto così da uscire da quelli che non ci rappresentano più.

Facebook prevede di poter segnalare un gruppo con contenuti del tipo:

– nudo o pornografia
– uso di droga
– pubblicità/spam
– discorso a sfondo razzista/incitamento all’odio
– mirato a me o a un amoco/a
– incipamento eslpicito alla violenza
– contenuti eccessivamente crudi o violenti
– viola la mia proprietà intellettuale

Un caso del genere non è previsto.

Quello che mi viene in mente è scrivere un suggerimento a Facebook riguardo ai Gruppi: rendere automatica la notifica del cambiamento di nome (e parlo della notifica SU facebook… quelle che appaiono in rosso nell’angolo a dx) e prevedere la segnalazione di cambi abusivi di nome.

Se volete le notifiche per email lo potete richiedere da questa pagina.

Ecco l’articolo più interessante che ho trovato al momento sul cambio di nomi. Qua si propone una raccolta di firme…

Su Facebook è stato creato il gruppo I GRUPPI CREATI DA POCO CHE “SOSTENGONO BERLUSCONI” SONO TUTTI DEI FAKE che sicuramente esagera: ci saranno sicuramente dei gruppi di solidarietà reali. Tuttavia tra le varie cose ci sono delle spiegazioni interessanti. Per esempio si seguono le evoluzioni dei gruppi fasulli (FAKE) che pare stiano cambiando nome in continuazione.

AGGIORNAMENTO: pare che i siti “fake” siano stati tutti cancellati. 15/12/09 re 19:30

Annunci